crowdfunding.jpg

CROWDFUNDING LAB

cos'è, vantaggi e dettagli

Perchè affidarsi a private corporate advisor per approcciare questo innovativo mercato?

 

Per l'investitore: 

Il dott. Carlo Mauri e il Dott. Alberto Villa effettuano un'analisi indipendente riguardo ai progetti presenti nelle diverse piattaforme. Ciò significa essere assistiti da professionisti che esaminano i progetti per verificare e monitorare nel tempo la sua validità sia in termini economici che di sostenibilità. Questo esame viene in parte svolto dalle piattaforme ma, il dott. Carlo Mauri e il Dott. Alberto Villa, si pongono come analisti indipendenti super partes, valutando se e come il progetto possa essere conforme al cliente e alle sue esigenze specifiche.

 

Per l'impresa, star-up e PMI Innovative: 

Il dott. Carlo Mauri e il Dott. Alberto Villa forniscono assistenza specializzata alle start-up e alle pmi innovative e il know how necessario a predisporre e presentare i diversi progetti sulle diverse piattaforme disponibili. Ciò significa che le aziende possono contare su un pool di professionisti con diverse esperienze che forniscono un supporto atto a sviluppare le diverse fasi della progettazione e realizzazione del progetto da presentare alle diverse piattaforme.

 

COS'È IL CROWDFUNDING 

Il 'crowdfunding' rappresenta il 'finanziamento della folla' dall'inglese  'crowd' (folla) e 'funding' (finanziamento) e talvolta ci si riferisce a tale fenomeno come 'finanziamento dal basso' o 'finanziamento collettivo'. Sostanzialmente è un finanziamento collettivo che consente a chi ha idee o necessità di sostenerle raccogliendo i fondi necessari da una moltitudine di persone online anche  con piccoli importi individuali.

EQUITY  CROWDFUNDING

L'Equity Crowdfunding consiste nella raccolta di finanziamenti a titolo di capitale di rischio per l'aumento del capitale sociale esistente di una società. Usufruendo di piattaforme specifiche e autorizzate da Consob - caratteristica essenziale dato che si tratta di una sollecitazione di pubblico risparmio, l’investitore entra nel capitale della società, anche con piccole somme. L'investitore attende, a questo punto, che il progetto si realizzi fino al raggiungimento della cosiddetta “exit strategy”  prestabilita  dal  piano finanziario. In questo modo si potrà, per esempio, ottenere una interessante plusvalenza attraverso la cessione delle quote ad un altro partner. Se l’investimento viene fatto a favore di una start up o di una PMI Innovativa, deve avere una durata di almeno 3 anni e all’investitore viene garantita una detrazione fiscale pari 50% dell’investimento.

 

LENDING CROWDFUNDING

Il Lending Crowdfunding è un prestito di denaro. Gli investitori scelgono il progetto a cui prestare denaro in cambio di un tasso di interesse. In genere ogni prestito viene diviso in quote che vengono assegnate a più finanziatori e, dunque, i richiedenti il finanziamento possono ricevere denaro da più persone. Essenzialmente si tratta di un'alternativa ad un prestito bancario, con la differenza che gli investitori vantano un credito diretto verso i soggetti finanziati, al contrario dei risparmiatori che depositano il proprio denaro in una banca che poi provvederà ad erogare credito.

 

REWARD  CROWDFUNDING

Il Reward Crowdfunding prevede una ricompensa calcolata sulla base dell'importo che si è investito nella campagna sostenuta. In genere, coincide con un prodotto o un servizio. Spesso la ricompensa diventa una pre-vendita e, dunque, si parla di pre-selling crowdfunding. A differenza di una vera e propria vendita anticipata dei prodotti, i finanziatori, sovente, sono coinvolti nella determinazione delle caratteristiche del bene. Infatti, in genere, chi finanzia ha un ruolo determinante nel stabilire le caratteristiche del futuro prodotto/servizio.

 

REAL ESTATE  CROWDFUNDING

Il Real Estate Crowdfunding è una tipologia di finanziamento collettivo  che prevede una raccolta di capitali per investimenti immobiliari. È l'applicazione pratica del crowdfunding al settore real estate. Si tratta di un servizio che consente agli investitori, di partecipare al finanziamento di un progetto immobiliare in ambito residenziale o commerciale, in cambio di una remunerazione del capitale. Tipicamente, l'obiettivo di una operazione finanziaria di Equity Crowdfunding consta nell'acquisto di un immobile affinché sia messo a reddito.

VANTAGGI PER L’IMPRESA E PER L’IMPRENDITORE

 

L’imprenditore ricorrendo a questo straordinario nuovo canale della Finanza Alternativa, supera completamente gli ostacoli che si incontrano nei tradizionali rapporti con le  banche, che qui vengono del tutto disintermediate. In particolare nell’Equity Crowdfunding  potrà condividere il suo progetto con il pubblico degli investitori realizzando “in miniatura”   quel modello di public company ad azionariato diffuso, che tanto è mancato al nostro sistema industriale. Non dovrà pagare interessi o restituire prestiti, ma avrà il dovere di  portare a termine il progetto in modo da valorizzare il proprio capitale e quello degli  investitori diffusi che gli hanno dato fiducia.

 

Quindi:

  1. L’imprenditore non dovrà ricorrere alle banche per la ricerca di finanziamenti per i suoi progetti.

  2. Le tempistiche di raccolta dei capitali sono certe, perchè le campagne presenti sulle piattaforme indicano in modo preciso i tempi di raccolta del capitale. In media è di 4 o 5 mesi. 

  3. Non ci sono interessi da pagare, come accade, al contrario, nei finanziamenti richiesti a banche o intermediari finanziari.

  4. Non si genera nessun tipo di segnalazione in centrali rischi.

  5. La patrimonializzazione ottenuta dalla campagna di Crowdfunding migliora i fondamentali del bilancio dell’azienda e di conseguenza il merito creditizio.

  6. La governance dell’impresa rimane saldamente nelle mani dei soci fondatori che manterranno inalterati tutti i diritti di voto in assemblea.

VANTAGGI E RISCHI PER L'INVESTITORE 

I vantaggi che derivano dall'investimento tramite piattaforme di crowdfunding sono diversi.

 

Possibilità di diversificare gli investimenti

Fondamentale in ogni portafoglio, la diversificazione è un elemento centrale nella scelta di investire su piattaforme di crowdfunding, che permettono di scoprire nuove opportunità di investimento al di fuori dei tradizionali strumenti finanziari e di includere investimenti in società innovative.

Quando si investe in start-up o PMI Innovative, si sceglie di investire in un progetto specifico e non in un più ampio mercato finanziario. In questo caso, le oscillazioni a cui tutti i mercati sono sottoposti, cessano di essere un motivo di preoccupazione per il risparmiatore.

 

Trasparenza delle informazioni

Le piattaforme di crowdfunding offrono una visione d’insieme sia delle società offerenti sia del progetto su cui investire che permette di avere le idee chiare sia sulle opportunità sia sui rischi che corri.

È necessario però un altro passaggio importante: un’analisi e un monitoraggio indipendente della validità del progetto sia in termini economici che di sostenibilità.  

 

Investire in crowdfunding ha costi molto bassi

La maggior parte delle piattaforme di Crowdfunding non applica alcun costo sull’investitore. Le commissioni sono ingegnere imputate sulle società offerenti, soprattutto nel caso dell’Equity.

Incentivi fiscali per gli investitori

Le persone fisiche possono detrarre, in sede di dichiarazione dei redditi, un importo pari al 50% di quanto investito nel capitale di una o più società start-up o PMI Innovative.

 

Investire a partire da piccole cifre

Le piattaforme di crowdfunding hanno infatti limiti minimi estremamente accessibili e adatti anche a piccoli investitori e risparmiatori.

 


COSA SIGNIFICA INVESTIRE NEL CROWDFUNDING?

Start-up

Investire nelle start-up significa avere una prospettiva di guadagno di lungo termine perché si otterrà profitto se la start-up saprà sviluppare il proprio business.

Gli investitori possono trarre un vantaggio dal proprio investimento attraverso:

  • vendita della quota ad un altro investitore per un valore maggiore rispetto a quello d’acquisto;

  • vendita della propria quota nel caso in cui la start-up venga acquistata;

  • passati 5 anni dal momento dalla sua costituzione la società può dividere gli utili con i suoi soci.

 

PMI Innovative

Nel caso di investimento in società PMI Innovative l’investitore ha prospettive di guadagno a medio/lungo termine.

I modi per ricavare un guadagno sono:

  • distribuzione di dividendi con i suoi soci;

  • vendita della quota ad un altro investitore per un valore maggiore rispetto a quello d’acquisto;

  • vendita della propria quota nel caso in cui la PMI Innovativa venga acquistata.

 


RISCHI DERIVANTI DAGLI INVESTIMENTI NEL CROWDFUNDING

L’investimento è finalizzato alla sottoscrizione del capitale di rischio di una società, pertanto non vi è alcuna garanzia del successo di tale operazione e quindi il capitale investito può essere perduto tutto o in parte.

 

 

 Il Crowdfunding secondo la Consob 

Per avere maggiori informazioni e per conoscere pacchetti e protocolli operativi compila il form per essere ricontattato senza impegno.
Seleziona un'opzione

Il tuo modulo è stato inviato!