NEWS 

Borse, le ragioni del crollo: non solo Covid. L’analisi dell'esperto


Le Borse europee colano a picco, sulla scia dell’apertura in caduta libera di Wall Street, con l’indice Dow Jones in calo di oltre il 3% in apertura. Ma quali sono le ragioni del crollo? Ad innescare le vendite sono prima di tuttoi timori di una seconda ondata di coronavirus negli Usa. In Texas i casi sono saliti a livello record, anche in California i ricoverati sono saliti ai massimi da maggio e c’è il timore di una seconda ondata di diffusione del virus in Florida e Arizona.

Secondo gli operatori il veloce recupero dei listini che ha riportato i principali indici di Borsa di tutti i Paesi avanzati sui livelli precedenti l’esplosione della pandemia ha basi estremamente fragili. «Il mercato è stato inondato di liquidità da parte delle banche centrali e i tassi sono scesi quasi a zero negli Stati Uniti. Ma queste misure non sono sufficienti e gli investitori si aspettavano qualcosa di più da parte della Federal Reserve», spiega Antonio Mauceri, portfolio manager di Azimut.


Articolo completo corriere.it economia

https://www.corriere.it/economia/finanza/20_giugno_11/listini-picco-paura-una-nuova-ondata-covid19-usa-dati-macro-negativi-borse-salite-troppo-favoriscono-prese-profitto-69bf03c2-abec-11ea-822f-b27e74f859d1.shtml