NEWS 

scudo penale ai bancari

I funzionari di Banca lamentano la mancata introduzione di uno specifico scudo penale che li metta in sicurezza sui finanziamenti garanti dallo Stato


Fonte: Corriere della Sera del 14 /06/2020

La mancata espressa estensione di una copertura penale per i bancari che deliberano i prestiti a garanzia pubblica , anche in presenza delle autocertificazioni rilasciate dagli imprenditori, continuerà a produrre giusta prudenza da parte dei funzionari, essenziale è la massima trasparenza da parte degli imprenditori che dovranno accompagnare le richieste con tutte le "carte in regola " NON è più sufficiente produrre solo il bilancio e /o la dichiarazione dei redditi, se si vuole avere buone possibilità bisogna formare un fascicolo comprendente : analisi della propria Centrale Rischi; test preventivo dei parametri di accesso al Fondo di Garanzia M.C.C. ; test degli "Indicatori di Allerta" introdotti dalla Riforma sulla Crisi d'impresa ; Analisi dei bilanci storici sulla piattaforma Centrale dei Bilanci ( utilizzata dalle banche italiane ) ; Piano Finanziario pluriennale elaborato utilizzando la piattaforma "Sintesi " ( utilizzata dalle banche italiane ).

Insomma, con uno slogan : BISOGNA PARLARE LA STESSA LINGUA DELLE BANCHE. Altrimenti loro non ci ascoltano.

https://www.corriere.it/economia/finanza/20_giugno_14/sileoni-fabi-diamo-scudo-penale-bancari-non-banchieri-8482892e-adc5-11ea-84a7-c6d5b5b928b0.shtml